NEWS

Carrefour frana sulla privacy: sanzioni per oltre 3 milioni di euro

Carrefour frana sulla privacy: sanzioni per oltre 3 milioni di euro

L’autorità di controllo per la protezione dei dati francese ha sonoramente sanzionato Carrefour (la società del retail e la banca del gruppo) per un importo complessivo di oltre 3 milioni di euro a causa violazioni multiple delle disposizioni del Gdpr, particolarmente riguardanti le informazioni fornite alle persone e il rispetto dei loro diritti.

Raccolta rifiuti porta a porta, sacchetti rossi per i positivi al Covid-19, ma la privacy?

Raccolta rifiuti porta a porta, sacchetti rossi per i positivi al Covid-19, ma la privacy?

Per la raccolta dei rifiuti prodotti dagli utenti positivi in quarantena presso il proprio domicilio in 58 comuni della Toscana arrivano i sacchetti rossi anti-Covid, e probabilmente anche anti-privacy.

Microsoft presenta un nuovo strumento che controlla a distanza i lavoratori: è bufera sulla privacy

Microsoft presenta un nuovo strumento che controlla a distanza i lavoratori: è bufera sulla privacy

Durante la conferenza annuale dedicata agli sviluppatori Microsoft Ignite, la big tech fondata da Bill Gates ha presentato in anteprima un nuovo ingegnoso tool chiamato Productivity Score (Punteggio di Produttività in italiano, ndr). Durante la presentazione virtuale, un senior product manager ha affermato che la funzione fornisce “informazioni che trasformano il modo in cui viene svolto il lavoro” mostrando ai datori di lavoro come i propri dipendenti utilizzano i servizi di Microsoft 365 come Outlook, Teams, SharePoint e OneDrive.

Bastava chiamare il call center e fornire nominativo e data di nascita per ottenere dati personali di un qualsiasi cliente

Bastava chiamare il call center e fornire nominativo e data di nascita per ottenere dati personali di un qualsiasi cliente

Bastava chiamare il call center e fornire al sistema di assistenza automatizzato il nome e la data di nascita di un qualsiasi cliente per ottenere ampie informazioni ed ulteriori dati personali dell’interessato. Il caso era stato infatti sollevato nel 2018, quando una donna aveva chiamato la hotline, e con questa escamotage aveva ottenuto il nuovo numero di cellulare del suo ex marito.

La pandemia contagia anche la sicurezza informatica

La pandemia contagia anche la sicurezza informatica

La pandemia contagia anche la rete: il tema Covid-19 è stato usato per sferrare 119 attacchi gravi, nel periodo febbraio-giugno 2020 in tutto il mondo. Si tratta del 14% dei cyber attacchi noti, ossia quelli di dominio pubblico e quindi sottodimensionati rispetto alla realtà, perché non si deve dimenticare che non sempre gli attacchi vengono allo scoperto I criminali hanno sfruttato l'emergenza e hanno attaccato ospedali, truffato i cittadini, bucato i sistemi di aziende e pubbliche amministrazioni.

Furto di dati personali sul web in aumento del 26,6% nonostante la pandemia

Furto di dati personali sul web in aumento del 26,6% nonostante la pandemia

La pandemia non ferma il furto di dati personali sul web. L’Italia è al 6° posto assoluto tra i Paesi maggiormente colpiti. Secondo i dati emersi dalla prima edizione dell’Osservatorio Cyber realizzato da Crif, rispetto al primo semestre del 2019, i primi sei mesi del 2020 hanno fatto registrare un aumento del +26,6% degli utenti che hanno ricevuto un avviso di un attacco informatico ai danni dei loro dati personali. Le fasce di età maggiormente colpite dai furti di dati personali sono quelle tra 31 a 40 anni e tra 41 a 50 anni, con una quota di utenti allertati per fascia pari rispettivamente al 35,7% e al 33,5%, seguite da quella da 51 a 60 anni, con una quota del 30,2%.

Seminario 'Il Data Protection Officer tra regole e prassi'

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
Ho letto l'Informativa Privacy