NEWS

Quando Facebook può cancellare i post no vax e sospendere l'account dell'utente

Quando Facebook può cancellare i post no vax e sospendere l'account dell'utente

I social network possono sospendere gli account degli utenti no vax e rimuovere i contenuti che veicolano disinformazione sanitaria. Lo ha stabilito il Tribunale di Varese con l’ordinanza 1181/2022, che fa il punto sulla complessa questione del controllo delle piattaforme sui contenuti pubblicati dagli utenti.

Instagram, sanzione da 405 milioni di euro per violazione della privacy dei minori

Instagram, sanzione da 405 milioni di euro per violazione della privacy dei minori

Instagram ha violato la normativa europea sulla protezione dei dati personali. Questo il severo verdetto del garante della privacy irlandese che ha inflitto una maxi sanzione da 405 milioni di euro a Meta, società con sede negli Stati Uniti proprietaria del noto social network che vanta oltre un miliardo di utenti nel mondo, tra cui 25,6 milioni solo in Italia, dei quali più del 50% under 35.

Oracle accusata di violazione della privacy su 5 miliardi di persone: 'macchina di sorveglianza mondiale'

Oracle accusata di violazione della privacy su 5 miliardi di persone: 'macchina di sorveglianza mondiale'

Oracle, multinazionale del settore informatico con sede nel Texas e un fatturato annuo di 42,4 miliardi di dollari, è chiamata a difendersi nei tribunali statunitensi dalla pesante accusa di aver messo in piedi una vera e propria “macchina di sorveglianza mondiale” violando la privacy di 5 miliardi di persone, e ammassando dati personali praticamente dell’intera popolazione di internet del pianeta, dato che secondo le statistiche a gennaio 2022 gli utenti del web sulla Terra erano 5.152.254.587.

Mai sottovalutare il riscontro alle istanze degli interessati per l’esercizio dei diritti sulla privacy

Mai sottovalutare il riscontro alle istanze degli interessati per l’esercizio dei diritti sulla privacy

L’ordinanza ingiunzione nei confronti di Deutsche Bank S.p.A. del 16 giugno 2022 offre la possibilità di analizzare nuovamente una tema che Titolare e Responsabile del Trattamento non devono sottovalutare: il riscontro alle istanze di esercizio dei diritti.

Farmaceutica doveva mandare informazioni sanitarie a un paziente ma a ricevere la documentazione riservata sono quasi 2.000 destinatari

Farmaceutica doveva mandare informazioni sanitarie a un paziente ma a ricevere la documentazione riservata sono quasi 2.000 destinatari

Ha combinato un bel pasticcio un’azienda farmaceutica che doveva mandare delle informazioni sanitarie ad un paziente, perché nella fase di invio tramite posta elettronica, tra i destinatari non ha inserito solo il diretto interessato, ma anche altre 1.870 persone che non avrebbero dovuto venire a conoscenza delle informazioni riservate contenute nella comunicazione, e soprattutto delle refertazioni che erano allegate alla mail, dato che la farmaceutica neanche si era preoccupata di impostare un pin o una password per consentire l’accesso al file pdf solo all’unico che ne era legittimato, così che in barba ad ogni tutela della privacy chiunque dei destinatari poteva curiosare nella documentazione dello stato di salute dello sventurato paziente.

Se usate un’app per il monitoraggio del ciclo mestruale e siete in dolce attesa Facebook potrebbe saperlo prima del vostro partner

Se usate un’app per il monitoraggio del ciclo mestruale e siete in dolce attesa Facebook potrebbe saperlo prima del vostro partner

Se state usando un’app per il monitoraggio del ciclo mestruale e della gravidanza, Facebook (e in certi casi anche le forze dell’ordine) potrebbero venire a conoscenza che siete in dolce attesa ancor prima del vostro partner.

Big Data e Internet of Things, gli esperti ne parlano al CNR di Pisa

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
Ho letto l'Informativa Privacy