NEWS

I codici di condotta con il GDPR: la circolare di Federprivacy

I codici di condotta sono importanti strumenti di accountability previsti dal GDPR che possono generare fiducia negli utenti e conferire certezza del diritto, elementi assolutamente necessari per lo sviluppo del mercato digitale, e allo stesso tempo essi possono consentire alle imprese pubbliche e private che li adottano di gestire al meglio i rischi inerenti i trattamenti di dati personali, ossia gli eventuali impatti negativi sui diritti, libertà e dignità degli interessati.

I codici di condotta sono importanti strumenti di accountability previsti dal GDPR

Inoltre, i codici di condotta favoriscono un’applicazione consapevole, trasparente, effettiva delle norme regolamentari e lo sviluppo di un approccio collettivo e coerente alle esigenze di trattamento dei dati di un particolare settore, offrendo soluzioni pratiche ai problemi riscontrati nelle attività di trattamento comuni, in particolar modo per PMI e microimprese.

Di recente l’Autorità per la protezione dei dati personali italiana ha pubblicato il Registro dei Codici di condotta approvati come previsto dall’art. 40 del Regolamento UE 2016/679. Tuttavia, nonostante il GDPR sia pienamente operativo ormai da quattro anni, come si può notare il numero delle organizzazioni che finora hanno finalizzato un codice di condotta è ancora estremamente esiguo.

Pubblicata la Circolare 1-2022 sui Codici di Condotta

Per fornire un supporto operativo alle associazioni rappresentative che potrebbero far beneficiare il proprio settore dei molti vantaggi derivanti dalla creazione di un proprio codice di condotta, aiutandolo a conformarsi al Regolamento europeo sulla protezione dei dati personali in modo efficiente e potenzialmente economico, Federprivacy ha adesso pubblicato la Circolare 1-2022 “I Codici di Condotta con il GDPR”, elaborata con il contributo scientifico dell’Avv. Marco Soffientini e messa gratuitamente a disposizione dei soci membri e dei sostenitori dell'Associazione.

I codici di condotta con il GDPR in Federprivacy sono di pertinenza del Gruppo di Lavoro per le certificazioni e la standardizzazione nella protezione dei dati

Dopo la circolare appena pubblicata, le attività riguardanti lo sviluppo dei codici di condotta proseguiranno poi in seno a Federprivacy all’interno del “Gruppo di Lavoro per le certificazioni e la standardizzazione nella protezione dei dati". I soci membri esperti in materia di protezione dei dati personali con specifiche competenze negli ambiti della normazione tecnica, delle certificazioni, dei codici di condotta, e dei sistemi di gestione che desiderano candidarsi per far parte di questo gruppo di lavoro possono manifestare la loro disponibilità dalla sezione "Collabora con noi".

Note Autore

Federprivacy Federprivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: urp@federprivacy.org 

Prev ‘Tutela dei dati personali: consenso e altre basi giuridiche conformi al GDPR. Lo stato dell’arte, problemi e soluzioni’ in un webinar patrocinato da Federprivacy
Next A Venezia la conferenza internazionale Privacy Symposium

Basta un consenso e Google Maps vi pedina ovunque andate

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
Ho letto l'Informativa Privacy