NEWS

Riciclaggio, utilizzabili intercettazioni telefoniche e ambientali provenienti da procedimento non connesso

Nel caso di imputazione per riciclaggio sono utilizzabili le intercettazioni disposte per altro procedimento anche se vi è assenza di connessione tra i due processi. Lo afferma la Corte di cassazione con la sentenza n. 37143/2023, precisando che il divieto di utilizzo dei risultati delle captazioni disposte in altro procedimento penale viene meno se tali risultati sono rilevanti e indispensabili per il perseguimento di reati per i quali è previsto l'arresto in flagranza, come appunto nel caso del riciclaggio.

L'assenza di connessione è superata se il reato prevede l'arresto in flagranza e il procedimento è stato iscritto dopo il 31 agosto 2020

In tale circostanza diventa quindi spendibile l'intercettazione disposta in una diversa vicenda processuale in base alla nuova formulazione dell'articolo 270 del Codice di procedura penale come modificato dal Dl 161/2019.

Limite temporale - Il ricorso respinto dalla Cassazione penale in realtà contestava l'applicabilità delle nuove regole che "aprono" all'utilizzo di intercettazioni provenienti da altro procedimento facendo rilevare che la novella fosse applicabile solo in caso di procedimenti iscritti dopo il 31 agosto 2020.

Ma la Cassazione corregge il tiro della lamentela respinta facendo rilevare che tale limite temporale si riferisce non al procedimento da cui provengono le intercettazioni che si vogliono utilizzare, ma al procedimento "anche non connesso" nel quale si ritiene che le risultanze reperite aliunde siano necessarie per l'accertamento del reato che preveda l'arresto in flagranza. E, quindi, è a tale secondo procedimento che va applicato il perimetro temporale dell'iscrizione a ruolo successiva al 31 agosto 2020.

Fonte: Il Sole 24 Ore - di Paola Rossi

Note Autore

FederPrivacy FederPrivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: [email protected] 

Prev Riprende una persona ubriaca con lo smartphone e posta il video online: la bravata gli costa una multa da 10mila euro
Next Anche le immagini della videosorveglianza urbana sono un 'documento amministrativo' accessibile

25 maggio 2023: il Privacy Day Forum al CNR di Pisa nel giorno del 5° anniversario del GDPR

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
Ho letto l'Informativa Privacy