NEWS

Nel lavoro sistemi di intelligenza artificiale ad alto rischio solo se con un sistema di gestione

Il voto unanime del Coreper, il Comitato dei rappresentanti permanenti che coordina e prepara i lavori del Consiglio europeo, espresso lo scorso 2 febbraio sul testo del AI ACT, rappresenta un passo cruciale verso l’adozione definitiva del regolamento dell’Unione europea dedicato alla governance dell’intelligenza artificiale (IA). L’importanza di questa decisione non è da sottovalutare, soprattutto considerando le dinamiche e le tensioni che hanno caratterizzato le fasi terminali del processo negoziale.

Con il Regolamento sull'intelligenza Artificiale, l’adozione di un sistema di IA ad alto rischio sarà consentita solo se si possiede un sistema di gestione

Fonte: Il Sole 24 Ore - di Luca Barbieri e Andrea Rossetti

Note Autore

FederPrivacy FederPrivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: [email protected] 

Prev Dpo tuttofare tra compiti vietati dal Gdpr e incarichi di sorveglianza interna sulla conformità privacy
Next Non viola la privacy la lista dei condòmini inadempienti

Privacy Day Forum 2024, il trailer della giornata

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
Ho letto l'Informativa Privacy