NEWS

Digital Markets Act, gli obblighi in materia di trattamento di dati personali

Il Digital Markets Act (DMA) si propone di affrontare i rischi derivanti dalla posizione dominante assunta dalle più grandi imprese di servizi digitali. Nei considerando del regolamento, il legislatore europeo evidenzia che i fornitori di servizi di piattaforma di base hanno caratteristiche tali da poter compromettere la contendibilità del mercato. Inoltre, tali imprese possono acquistare la posizione cosiddetta di gatekeeper (controllore dell'accesso), che può determinare squilibri gravi in termini di potere contrattuale, con conseguenti pratiche sleali e condizioni inique tanto per gli utenti commerciali quanto per gli utenti finali.

L'enorme quantità di dati personali a cui hanno accesso i gatekeeper possono comportare squilibri gravi in termini di potere contrattuale,

Note Autore

FederPrivacy FederPrivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: [email protected] 

Prev Videosorveglianza: non basta l'ok dei dipendenti per installare le telecamere in azienda
Next Privacy e rischio operativo: disamina dei ruoli di RPD, RSPP e RPCT

Privacy e Lavoro nell'era degli algoritmi

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
Ho letto l'Informativa Privacy