NEWS

Decreto Trasparenza: sistemi automatizzati, l’informativa va delimitata

Il decreto Trasparenza (Dlgs 104/2022) contiene un adempimento che, a distanza di quasi un mese dalla sua entrata in vigore, sta generando tanti dubbi interpretativi negli uffici del personale: l’informativa relativa ai «sistemi decisionali e di monitoraggio automatizzati». Questa definizione viene direttamente dal diritto comunitario, dove viene già utilizzata per altri fini; ad esempio, nel Gdpr (regolamento 2016/679) è previsto il divieto di assoggettare un singolo individuo a una decisione generata «unicamente» da sistemi automatizzati, a meno che non siano previste adeguate misure di tutela dei diritti della persona.

Il decreto Trasparenza (Dlgs 104/2022) richiede che sia data informativa privacy al lavoratore

Per approfondimenti sul Decreto Trasparenza, vedasi anche gli articoli:

- "Decreto Trasparenza: impatti sulla privacy dei lavoratori e ricadute operative per imprese e DPO"

- Sistemi automatizzati e privacy, lavoratori più tutelati con il 'Decreto Trasparenza'

- Dlgs 'Trasparenza', termini perentori e quadro sanzionatorio. La circolare della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro

Note Autore

Federprivacy Federprivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: urp@federprivacy.org 

Prev Esclusa dall'appalto la società che viola le norme sulla privacy
Next Scatta il rischio sanzioni per i siti web utilizzatori di Google Analytics 3 o servizi simili

Umberto Rapetto: più tutelati con Gdpr ma non bisogna abbassare la guardia

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
Ho letto l'Informativa Privacy