NEWS

Cosa è un 'keylogger'?

Con il termine anglosassone “key logger”, formato dal sostantivo “key” (tasto) e dal verbo “to log” (registrare su un diario), si fa riferimento a un “registratore di tasti”. Questi strumenti (software o hardware) permettono di registrare tutti i tasti premuti sulla tastiera di un computer, e quindi di registrare qualsiasi informazione inserita, come password, ricerche internet, e qualsiasi tasto che venga premuto sulle tastiere.

Attraverso un keylogger un malintnezionato può registrare tutti i tasti premuti sulla tastiera di un computer


I keylogger, con l’evolversi della tecnologia e la diffusione dei PC, Tablet e Smartphone in ogni ambiente privato o industriale, rappresentano una minaccia di intercettazione informatica molto seria.

Esistono due tipologie di keylogger: hardware e software. Le prime richiedono necessariamente accesso fisico alla tastiera della persona che verrà monitorata. Consistono in un dispositivo elettronico che può essere nascosto direttamente all’interno della tastiera, o collegato al cavo di comunicazione tra la tastiera e il computer. In quest’ultimo caso, hanno le sembianze di un adattore o di una prolunga, in modo che sia difficile individuarli. Oggi alcuni di loro sono in grado di trasmettere attraverso la rete i dati che riescono ad ottenere, oppure ad essere comandati da remoto.

L’unico modo di individuare i keylogger hardware è controllare la tastiera, anche internamente, e i cavi ad essa collegata. Una volta trovato il dispositivo, basterà asportarlo fisicamente.

I keylogger software, invece, sono programmini informatici sviluppati per catturare gli input della tastiera, che vengono installati sul computer o lo smartphone. Sono categorizzati come malware, cioè virus informatici, e possono infettare i nostri dispositivi sfruttando le vulnerabilità del sistema operativo o di un browser, o tramite email mascherati da file (apparentemente sicuro) che siamo invitati a scaricare, o attraverso delle applicazioni. Per difendersi dalle intercettazioni dei keylogger ci si può premunire installando sul proprio PC, Tablet o Smartphone un sistema di difesa di tipo “Firewall”.

Note Autore

Federprivacy Federprivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: urp@federprivacy.org 

Prev In cosa consiste lo 'spoofing'?
Next Cos'è lo 'spear phising'?

Corso di formazione manageriale per Data Protection Officer al CNR di Pisa

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo