NEWS

Visualizza articoli per tag: certificazione

Torna a ottobre 2021 il corso di formazione “Privacy Officer e Consulente Privacy nella Videosorveglianza”, una full immersion specialistica organizzata da Ethos Academy con il patrocinio e la consulenza scientifica di Federprivacy, specificamente indicato per i data protection officer e i responsabili delle funzioni privacy che devono affrontare le numerose criticità nell'ambito dei sistemi di videosorveglianza.

Superano quota 10mila gli addetti ai lavori iscritti a Federprivacy, complice l'introduzione del Gdpr. Oltre ad avvocati ed informatici, spicca un 25% di titolari e funzionari direttivi di pmi che seguono in prima persona i temi della privacy. Solo il 6% quelli della p.a. che si interessano della materia. Non decollano invece le certificazioni di DPO basate sulla Norma UNI 11697:2017. Meno di 800 i professionisti in possesso di una certificazione delle competenze, delle quali più della metà rilasciate da Tüv. Bernardi: "Interpretiamo cautela come sintomo positivo a seguito dei chiarimenti del Garante".

Dopo la 64esima classe del Master Privacy Officer e Consulente della Privacy svoltasi la settimana scorsa con 30 partecipanti di ogni parte d’Italia, l’ultima edizione in programma del corso di Federprivacy prima della pausa estiva si svolgerà dal 5 al 10 luglio, e sono rimasti solo alcuni posti disponibili.  Il master, accreditato dal Consiglio Nazionale Forense (CNF) con il riconoscimento di 20 crediti formativi per gli avvocati, è valido ai fini della certificazione di Privacy Officer e Consulente della Privacy rilasciata da Tüv Italia.

Etichettato sotto

Diffusa l'idea tra migliaia di professionisti che certificazione basata su Norma UNI 11697 sia obbligatoria, il Garante risponde alla richiesta di chiarimenti di Federprivacy. Certificazione competenze DPO non rientra tra quelle disciplinate dall'art. 42 del GDPR, quindi non può essere approvata dall'Autorità. Esclusa anche ipotesi certificazione comune. Partecipazione a lavori in Uninfo di esperti del Garante quale "attore esterno, imparziale e competente sulla materia". Bernardi: "Certificazioni volontarie costituiscono comunque un elemento di accountability".

Anche se il percorso per conseguire la certificazione di Privacy Officer con Tüv Italia non è generalmente semplice, una notevole facilitazione è arrivata durante la pandemia con la possibilità di svolgere in remoto sia gli esami con l’ente bavarese, che la formazione, con due opzioni tra il percorso intensivo di 50 ore concentrate in una sola settimana tramite il Master Privacy Officer organizzato da Federprivacy, oppure con il "Corso di alta formazione per Esperto Privacy" organizzato da Wolters Kluwers con il patrocinio di Federprivacy e un programma di 36 ore diluite nell’arco di alcune settimane.

Etichettato sotto

Tutte le p.a. ed altre migliaia di imprese che ricadono nelle previsioni dell'art. 37 del GDPR devono avere di un "Responsabile della Protezione dei Dati". Inoltre, per adeguarsi alla normativa sulla privacy sono sempre più ricercati anche consulenti esperti della materia. L'ultimo rapporto annuale dell'Osservatorio di Fedeprivacy ha evidenziato che lo scorso anno i professionisti della privacy hanno registrato un aumento del 57,5%. Da sette anni TÜV Italia certifica i professionisti che dimostrano oggettivamente di avere specifiche competenze in materia di protezione dei dati personali. Le ultime due sessioni d'esami del 2019 si svolgeranno il 13 dicembre a Pisa e il 17 dicembre Milano.

Etichettato sotto

Con il Regolamento UE 2016/679, è diventato obbligatorio per tutte le p.a. e per migliaia di imprese dotarsi di un "Responsabile della Protezione dei Dati", e per adeguarsi al nuovo testo comunitario sono sempre più ricercati professionisti esperti della materia. In 6 anni Italia ha certificato come Privacy Officer e Consulente della Privacy oltre 400 professionisti che hanno dimostrato oggettivamente di avere specifiche competenze in materia di protezione dei dati personali. La prossima sessione d'esami si svolgerà il 9 ottobre a Roma.

Etichettato sotto

Da quanto le disposizioni governative hanno vietato di organizzare eventi e riunioni nelle aule fisiche, TÜV Italia ha reso possibile sostenere l'esame di certificazione di Privacy Officer e Consulente della Privacy svolgendolo interamente da remoto. In tale modalità, i cui dettagli sono descritti al punto 6.4 dello Schema CDP/TÜV, l’ente di certificazione consente di sostenere l’esame a distanza, richiedendo che il candidato disponga di un pc o altro dispositivo elettronico con collegamento a internet e videocamera. Prima della pausa estiva, sono tre le finestre disponibili in cui è possibile chiedere di sostenere l’esame per ottenere la certificazione: venerdì 14 Maggio 2021, venerdì 4 Giugno 2021, e giovedì 22 Luglio 2021

Etichettato sotto

Una certificazione di una figura professionale può essere rilasciata solo da un organismo indipendente ed accreditato, operante in conformità agli standard internazionali della Norma ISO/IEC 17024 “Conformity assessment ‐ General requirements for bodies operating certification of Persons”.

Etichettato sotto

Con il Gdpr, la privacy non è più una materia riservata solo a giuristi ed avvocati, ma riguarda anche aziende e professionisti che operano in settori critici che richiedono particolare attenzione alla tutela dei dati personali, come il comparto della videosorveglianza. E' per tale motivo che nello schema di certificazione della figura del "Privacy Officer e Consulente della Privacy", TÜV Italia ha inserito anche il settore di specializzazione specifico per la videosorveglianza.

Pagina 1 di 3

Il presidente di Federprivacy a Report Rai 3

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
Ho letto l'Informativa Privacy