NEWS

Maria Chiara Carrozza è la prima donna alla presidenza del CNR. Le congratulazioni di Federprivacy

Il Ministro dell’Università e della Ricerca Maria Cristina Messa ha nominato Maria Chiara Carrozza, presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), che sarà in carica per i prossimi quattro anni. Laurea in Fisica all’Università degli studi di Pisa, dottorato in ingegneria alla Scuola Superiore Sant’Anna, Maria Chiara Carrozza, 56 anni, è professore ordinario di Bioingegneria Industriale.

Maria Chiara Carrozzi, Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche

(Nella foto: Maria Chiara Carrozzi, Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche)

Dirige e conduce ricerche nei settori della biorobotica, della biomeccatronica, della neuro-ingegneria della riabilitazione di cui è uno dei principali esponenti. Ha ricoperto incarichi scientifici e gestionali di livello nazionale e internazionale. È stata la più giovane rettrice italiana. Autrice di numerose pubblicazioni e brevetti, responsabile di progetti europei, cofondatrice di spinoff accademici, presidente di società scientifiche e di panel di esperti.

Ha insegnato e condotto ricerche in centri e università in Italia, Europa, Stati Uniti, Giappone, Corea del Sud, Cina. È stata ministro dell'Istruzione, dell’Università e della Ricerca (2013-2014), parlamentare della Repubblica, (XVII legislatura), componente del Consiglio di Amministrazione di Piaggio SpA. È direttore scientifico dell`IRCSS Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus.

"Sono felice ed emozionata per la nomina a Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche. Ringrazio la ministra Messa e il Comitato di Selezione per la fiducia riposta nella mia persona", ha commentato Carrozza: "Essere la prima donna alla guida del più importante e grande centro di ricerca del Paese è una sfida e una responsabilità senza precedenti. Ma anche un cambio di passo e di prospettiva. Confido sull`aiuto e sulla collaborazione di tutte le ricercatrici e ricercatori dell`Ente, sulle loro preziose indiscusse competenze e sul loro entusiasmo. Insieme dobbiamo riportare al centro dell’attenzione sociale, economica e politica la ricerca unico volano per la ricostruzione del Paese e il futuro dei giovani".

Il Consiglio Direttivo di Federprivacy si unisce a tutto il mondo della ricerca per esprimere le proprie congratulazioni a Maria Chiara Carrozza, e le augura un proficuo lavoro nei prossimi quattro anni, auspicando di poter continuare ad offrire i propri contributi scientifici al CNR come ha fatto negli scorsi dieci anni, collaborando in particolare con l’Area della Ricerca di Pisa in numerosi eventi e corsi formativi in materia di protezione dei dati, tra cui tre edizioni del Privacy Day Forum, e tre classi del Corso di formazione manageriale per Data Protection Officer.

Note Autore

Federprivacy Federprivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: urp@federprivacy.org 

Prev Il massimario 'Risposte Privacy' in omaggio per i soci fino al 30 settembre
Next Dieci borse di studio per i giovani professionisti della privacy

Il Gdpr per far decollare economia digitale

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
Ho letto l'Informativa Privacy