NEWS

Regole rispettose della privacy per gli algoritmi di scoring dei pagatori

Tagliando di controllo ogni due anni per gli algoritmi che schedano cattivi e buoni pagatori. La tecnica applicata al credito al consumo e ai finanziamenti tipici dei consumatori deve essere disciplinata da regole rispettose della privacy e della dignità degli individui. Lo scoring automatizzato presuppone verifiche sulla funzionalità dei programmi utilizzati. Così come l'uso di dati, da cui dipende un «sì» o un «no» a una richiesta di mutuo presuppone trasparenza e un preavviso, prima di mettere nel sistema le informazioni negative.Così come l'uso di dati, da cui dipende un «sì» o un «no» a una richiesta di mutuo presuppone

Note Autore

Federprivacy Federprivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: urp@federprivacy.org 

Prev Anche con sms il preavviso di segnalazione di inserimento tra i “cattivi pagatori”
Next Ex dipendente e nuova azienda condannati per il furto di dati riservati

Esperti e addetti ai lavori al workshop sulla privacy nel settore bancario e finanziario

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
Ho letto l'informativa privacy