NEWS

Il trattamento dei dati dei lavoratori è vietato se basato su controlli a distanza illeciti

La legittimità del trattamento dei dati personali dei lavoratori presuppone il lecito utilizzo dei dispostivi di controllo a distanza. Con un provvedimento del 1° giugno 2023 pubblicato sulla Newsletter settimanale, il Garante della privacy ha ribadito che il trattamento dei dati raccolti in violazione delle norme sullo statuto dei lavoratori è illecito e come tale sanzionabile. Il provvedimento si basa su un accertamento diretto del Garante tramite il Nucleo della guardia di finanza appositamente costituito.

Privacy: il trattamento dei dati dei lavoratori è vietato se basato su controlli a distanza illeciti

Fonte: Il Sloe 24 Ore - di Pietro Gremigni

Note Autore

FederPrivacy FederPrivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: [email protected] 

Prev Atti della PA più privati che pubblici: scudo privacy sui dati relativi ai richiedenti bonus edilizi
Next Scuole, la privacy di personale e studenti sbarra la strada al Foia

Privacy Day Forum 2024, il trailer della giornata

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
Ho letto l'Informativa Privacy