NEWS

India: dati di 460mila carte di credito trafugati e messi in vendita nel Dark Web

Viene offerto in vendita in un bazar nel Dark Web, un database con i dati di oltre 460.000 carte di credito. A riferirlo è la Group-IB, società di intelligence sulle minacce informatiche del Gruppo Intel, la quale afferma che il 98% dei clienti coinvolti  provengono da banche indiane.

Al momento della scoperta del database online, la Group-IB ha affermato di avere immediatamente informato l'Indian Computer Emergency Response Team (CERT-In) per cercare di limitare i danni derivanti dalla vendita illecita di tali dati.

Secondo il team di intelligence sulle minacce della Group-IB, il database è composto da 461.976 record di pagamento, con numeri di carta, date di scadenza, codici di sicurezza, e alcune informazioni personali aggiuntive come il nome completo dei titolari di carta, le loro email, i numeri di telefono e i loro indirizzi.

Tutte le carte di credito del database vengono vendute dai cybercriminali nel mercato illegale del Dark Web al prezzo di 9 dollari ciascuna, per un valore complessivo di 4,16 milioni di dollari.

Fonte: The Daily Swig

Note sull'autore

Federprivacy Federprivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: urp@federprivacy.org 

Prev Giappone, la Mitsubishi Electric colpita da data breach
Next Israele, una falla nell'app espone i dati personali di 6,5 milioni di elettori

Privacy Officer: come si svolgono gli esami di Certificazione TÜV

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo