NEWS

L’Ordine Giornalisti del Lazio sensibilizza le testate sul rispetto delle norme sulla privacy

L’Ordine Regionale dei Giornalisti del Lazio primo in Italia a deliberare nella seduta del 10 gennaio scorso un importante provvedimento per tutelare le testate giornalistiche in tema di trattamento dei dati personali.

Federprivacy ha pubblicato la Circolare 6-2020, intitolata “Giornalismo & Privacy con il Gdpr, il Codice novellato e le Regole Deontologiche”,

Grazie, infatti, alla richiesta avanzata da Maurizio Lozzi, Consigliere regionale pubblicista e membro del Gruppo di lavoro per la privacy nel giornalismo e nell'informazione di Federprivacy, il nuovo Consiglio insediatosi dopo il rinnovo delle cariche elettive di ottobre, sotto la nuova presidenza di Guido D’Ubaldo ha mostrato sensibilità riguardo alle tematiche privacy e votato all’unanimità per avvertire le testate giornalistiche laziali – ma l’avvertimento vale ovviamente anche per le altre – di adempiere a quanto indicato dalla Delibera dell’Autorità Garante del 29 novembre 2018.

L’Ordine Giornalisti del Lazio primo in Italia a sensibilizzare le testate sul rispetto delle norme sulla privacy

Questa, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 3 del 4/01/2019 precisa alle imprese editoriali di indicare “fra i dati della gerenza il responsabile del trattamento al quale le persone interessate possono rivolgersi per esercitare i diritti previsti dal regolamento”. (Per approfondimenti, vedasi la Circolare 6-2020, intitolata “Giornalismo & Privacy con il Gdpr, il Codice novellato e le Regole Deontologiche”)

L’art. 2, al comma 2, precisa inequivocabilmente questa raccomandazione in virtù delle regole deontologiche relative al trattamento dei dati personali nell’esercizio dell’attività giornalistica pubblicate ai sensi dell’art. 20, comma 4, del Decreto Leg.vo 10 agosto 2018, n. 101. Da lodare, pertanto, il lavoro del Consiglio regionale dei giornalisti del Lazio che, anche sul sito web istituzionale invita all’adempimento il mondo editoriale affinché non continui a scrivere nelle gerenze solo il nome del Direttore responsabile della testata, del Direttore editoriale, dello stampatore e del numero di registrazione alla Cancelleria della stampa del Tribunale competente, ma anche, e finalmente, le generalità del Titolare del trattamento dei dati.

Note Autore

Maurizio Lozzi Maurizio Lozzi

Presidente Nazionale presso Conscom, membro del Gruppo di Lavoro Federprivacy per la privacy nel giornalismo e nell'informazione.

Prev Richiesta copia della bolletta della luce per esercitare i diritti sulla privacy, sanzionata agenzia di selezione del personale
Next La richiesta della copia della carta di identità può violare la privacy. Società sanzionata per mezzo milione di euro

Big Data e Internet of Things, gli esperti ne parlano al CNR di Pisa

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
Ho letto l'Informativa Privacy