NEWS

Cosa si intende per 'backup'?

Il backup è una copia di sicurezza di un hard disk, di una parte dell’hard disk o di uno o più file effettuata su supporti di memorizzazione diversi da quello in uso. L’operazione è il modo migliore per gli utenti privati e le aziende di tutelarsi da qualsiasi evenienza. In caso di malfunzionamenti o guasti, furti oppure attacchi da parte del cybercriminali o, anche errori umani, avere una copia di backup può salvare dati e informazioni preziose.

Il backup è una misura di sicurezza per essere conformi al Gdpr


In ambito di sicurezza informatica, il backup fa parte delle misure preventive elencate nel Disaster Recovery (in italiano, Piano di Recupero dal Disastro), cioè l'insieme delle misure atte a ripristinare sistemi, dati e infrastrutture necessarie all'erogazione di servizi di imprese, associazioni o enti, a fronte di gravi emergenze che ne intacchino la regolare attività.

A seconda del contesto in cui ci si trova, un backup può essere fatto in diverse modalità: su degli hard disk esterni o su server aziendali protetti. Se è un backup di piccole dimensioni può essere effettuato su una o più pen drive USB, su delle microSD, e in generale su un qualunque altro valido supporto di memorizzazione. In alternativa, una copia di backup, può anche essere fatta direttamente sul cloud.

Con che frequenza deve essere fatto il backup? Questa è una domanda che dovrebbe porsi qualunque responsabile dei flussi documentali di un’azienda o un ente, ma anche un privato. Ogni attività lavorativa ha le proprie necessità. Quanto spesso è necessario eseguire backup dipende dall’importanza dei dati e dalla frequenza delle modifiche eseguite sul sistema e sui files. Per un’azienda che produce una mole documentale ridotta, potrebbe essere sufficiente un solo backup giornaliero, magari svolto nel momento in cui gli utenti non devono lavorare al database. Viceversa, un ente che produce quotidianamente una grande mole di documenti avrà bisogno di backup svolti con maggiore frequenza.

Per esempio, un backup ogni notte potrebbe non essere sufficiente se ci sono dati importanti contenuti in server di rete. Se i dati di cui eseguire il backup sono di importanza inferiore o soggetti a poche modifiche, come musica, e-mail e foto di famiglia, allora dei backup settimanali o anche mensili potrebbero essere sufficienti.

Note Autore

Federprivacy Federprivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: urp@federprivacy.org 

Prev Cosa è una 'backdoor'?
Next Cosa significa 'skimming'?

I chiarimenti del Garante sulla Norma UNI 11697:2017

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
captcha 
Ho letto l'informativa sulla privacy