NEWS

Il Garante della Privacy stoppa la Regione Sicilia: no al censimento dei dipendenti non vaccinati

L'ordinanza del presidente della Regione siciliana Nello Musumeci sul censimento dei dipendenti no-vax finisce nel mirino del garante della privacy: "L'ordinanza di un presidente regionale o provinciale - attacca l'autorità guidata da Pasquale Stanzione - non rappresenta valida base giuridica per introdurre limitazioni a diritti e libertà individuali che implichino il trattamento di dati personali, che ricade nelle materie assoggettate a riserva di legge statale". L'Authority ha aperto un'istruttoria: la Regione, adesso, ha sette giorni per rispondere alle obiezioni del garante.

No al censimento dei dipendenti non vaccinati, il garante della privacy stoppa Musumeci

La decisione è di due giorni fa. Il presidente della Regione ha firmato un'ordinanza che obbliga gli enti pubblici, ma anche un lungo elenco di aziende, a compilare una sorta di anagrafe dei vaccinati, indicando quali dipendenti non lo sono per spingerli a immunizzarsi.

È solo il primo passo: in caso di rifiuto i lavoratori dovranno essere trasferiti a mansioni non a contatto con il pubblico. Nell'elenco entra di tutto: ci sono i dipendenti pubblici di ogni tipo, ma anche quelli privati nei settori dei trasporti, degli autotrasporti e dell'agro-alimentare. Di più: l'ordinanza cita i "servizi essenziali e di pubblica utilità" indicati dalla legge del 1990 sul diritto di sciopero, includendo dunque ad esempio la raccolta dei rifiuti, l'energia, le università e la consegna della corrispondenza.

Il garante ne fa una questione di riservatezza: "Il garante della privacy - annotano gli uffici - ha già invitato regioni e province autonome a soprassedere dall'adottare o dare attuazione a iniziative territoriali che prevedano l'uso dei certificati vaccinali, per finalità ulteriori e con modalità difformi rispetto a quelle previste dalla legge nazionale".

(Fonte: Repubblica)

Note Autore

Federprivacy Federprivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: urp@federprivacy.org 

Prev App IO per le certificazioni verdi, via libera del Garante Privacy dopo le modifiche apportate da PagoPA
Next Garante Privacy: sì a maggiori tutele per i dati giudiziari

Pubblicità su misura in televisione con la "Addressable TV", occhio alla privacy

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
Ho letto l'Informativa Privacy