NEWS

App IO per le certificazioni verdi, via libera del Garante Privacy dopo le modifiche apportate da PagoPA

Il Garante per la protezione dei dati personali, anche alla luce delle modifiche tecniche apportate da Pago PA, ha espresso parere favorevole all'utilizzo dell’App IO per il recupero delle certificazioni Covid-19, in conformità al Dpcm sul rilascio e la verifica delle certificazioni verdi, adottato ieri dal Governo.

Garante privacy: ok all’uso di App IO per le certificazioni verdi Parere favorevole dopo le modifiche apportate da PagoPA

La società PagoPA, incaricata dello sviluppo e della gestione dell’App IO, dopo aver introdotto misure per risolvere le criticità rilevate dal Garante riguardo la privacy degli utenti, ha ulteriormente modificato l’app per mettere a disposizione anche il servizio “Certificazione Verde Covid-19” del Ministero della salute. Gli utenti saranno informati su questa nuova funzionalità al primo accesso e avranno la possibilità di disattivarla.

Per assicurare maggiori tutele alle informazioni degli oltre 11 milioni di utenti che usano l’applicazione - alcune delle quali particolarmente delicate in quanto riguardanti lo stato di salute - il Garante ha comunque chiesto alla società che i dati relativi all’utilizzo del servizio green pass, trasmessi a Mixpanel, siano conservati per un periodo limitato, non superiore a dieci giorni dalla raccolta, e successivamente cancellati senza ritardo.

PagoPA dovrà comunque, come già stabilito nel precedente provvedimento del 16 giugno, chiedere il consenso degli utenti al trasferimento dei dati a Mixpanel. E il blocco dei dati già raccolti dalla società statunitense, prima dell’intervento del Garante, permarrà fino alla fine dell’istruttoria avviata dall’Autorità.

Fonte: Garante Privacy

Note Autore

Federprivacy Federprivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: urp@federprivacy.org 

Prev Garante Privacy, no a forme di spettacolarizzazione del dolore sulla tragedia della funivia del Mottarone
Next Il Garante della Privacy stoppa la Regione Sicilia: no al censimento dei dipendenti non vaccinati

Umberto Rapetto: più tutelati con Gdpr ma non bisogna abbassare la guardia

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
Ho letto l'Informativa Privacy