NEWS

India: dati di 460mila carte di credito trafugati e messi in vendita nel Dark Web

Viene offerto in vendita in un bazar nel Dark Web, un database con i dati di oltre 460.000 carte di credito. A riferirlo è la Group-IB, società di intelligence sulle minacce informatiche del Gruppo Intel, la quale afferma che il 98% dei clienti coinvolti  provengono da banche indiane.

Al momento della scoperta del database online, la Group-IB ha affermato di avere immediatamente informato l'Indian Computer Emergency Response Team (CERT-In) per cercare di limitare i danni derivanti dalla vendita illecita di tali dati.

Secondo il team di intelligence sulle minacce della Group-IB, il database è composto da 461.976 record di pagamento, con numeri di carta, date di scadenza, codici di sicurezza, e alcune informazioni personali aggiuntive come il nome completo dei titolari di carta, le loro email, i numeri di telefono e i loro indirizzi.

Tutte le carte di credito del database vengono vendute dai cybercriminali nel mercato illegale del Dark Web al prezzo di 9 dollari ciascuna, per un valore complessivo di 4,16 milioni di dollari.

Fonte: The Daily Swig

Note sull'autore

Federprivacy Federprivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: urp@federprivacy.it 

Prev Giappone, la Mitsubishi Electric colpita da data breach
Next Israele, una falla nell'app espone i dati personali di 6,5 milioni di elettori

Presentazione del libro Privacy, protezione e trattamento dei dati personali

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo