NEWS

Privacy, chiunque può spiare la tua pagina Facebook

Si torna a parlare di "sicurezza" sui social. A farlo è stato Matteo Viviani in un servizio, al quale ne seguiranno degli altri, della trasmissione Le Iene andato in onda nella puntata di ieri sera. L'inviato del noto programma televisivo è riuscito, in 16 minuti di video, a far crollare le certezze degli utenti social sulla questione privacy.

Le impostazioni sulla sicurezza della pagina Facebook consentirebbero infatti di stabilire chi può visualizzare i contenuti della nostra pagina personale ma, secondo quanto dimostrato da Viviani, questo muro è assolutamente valicabile.

Ciò vuol dire che nonostante le opzioni scelte dagli utenti di mostrare i contenuti personali solo agli amici del social network, c'è un modo per bypassare queste impostazioni. Chiunque quindi può accedere ai contenuti personali della nostra pagina facebook.

È possibile rintracciare le foto, i luoghi frequentati, i "mi piace" di qualunque utente e chiedere inoltre a facebook di mostrare tutte le foto di quella determinata persona pubblicate sui profili di altri utenti.
Grazie all'aiuto di un ragazzo, che non è un informatico ma un comune utente, Matteo Viviani ha sperimentato sulla propria pagina personale che tutti i suoi contenuti potevano essere facilmente visualizzati grazie ad alcuni passaggi che il programma, per ovvie ragioni, non ha mostrato.

L'unica soluzione al problema, almeno per il momento, sembrerebbe quasi impossibile: chiedere alla rete dei propri amici di bloccare tutti i contenuti.

"Ad oggi manca completamente un'opzione tale per cui un utente decide di non voler comparire neanche nei post degli amici", è stato il commento di Stefano Fratepietro, esperto di sicurezza informatica.

Fonte: Il Giornale

Note Autore

Federprivacy Federprivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: urp@federprivacy.org 

Prev Big data: privacy vendesi. Ecco quanto valiamo per Amazon e You Tube
Next Attacco hacker a Instagram: "Migliaia di account violati"

Privacy Day Forum 2019: il trailer

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo