NEWS

Google patteggia risarcimento da 5 miliardi per violazione della privacy nel tracciamento degli utenti che usavano la navigazione in incognito

Google ha accettato di risolvere una causa sulla privacy dei consumatori del valore di almeno 5 miliardi di dollari di danni per l'accusa di aver tracciato i dati degli utenti che pensavano di navigare in incognito.

Google patteggia un risarcimento da 5 miliardi di dollari per violazione della privacy

Il giudice ha confermato che gli avvocati di Google hanno raggiunto un accordo preliminare per risolvere la causa collettiva - originariamente intentata nel 2020 - in cui si sosteneva che probabilmente "milioni di individui" erano stati colpiti.

Gli avvocati dei querelanti chiedevano almeno 5.000 dollari per ciascun utente che, secondo loro, era stato monitorato dall'azienda mentre visitava Google Analytics o Ad Manager in "modalità di navigazione privata" senza aver effettuato l'accesso al proprio account Google.

La causa, intentata in un tribunale della California, sosteneva che le pratiche di Google avevano violato la privacy degli utenti ingannandoli "intenzionalmente" e che ai suoi dipendenti era stato dato il "potere di apprendere dettagli intimi sulla vita, gli interessi e l'utilizzo di Internet delle persone".

"Google si è creato un tesoro inspiegabile di informazioni così dettagliate che George Orwell non avrebbe mai potuto immaginarlo", si legge nei documenti che accompagnano la causa.

Non è stata fornita alcuna cifra per la transazione preliminare tra le parti e i 5 miliardi fanno riferimento a una stima in attesa che un accordo formale venga approvato dal tribunale entro il 24 febbraio 2024.

Fonte: Agi

Note Autore

FederPrivacy FederPrivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: [email protected] 

Prev Attacco hacker a Easy Park, rubati i dati personali di migliaia di clienti
Next Rinviato a giudizio carabiniere che rubava dati personali all’Arma e li rivendeva all’investigatore privato

Privacy Day Forum 2023: i momenti salienti

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
Ho letto l'Informativa Privacy