NEWS

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO:

Sicurezza Cloud 6 Mesi 3 Settimane fa #1324

L'availability di un sistema (espressa in % e intesa come uptime(in seconds) during a mount / Total Time (in seconds) during a mount) è ovviamente solo uno dei principi della CIA, e non è detto sia quello scelto da una organizzazione come il più importante. Sicuramente, esistono molti settori in cui lo è (es MOM / MES), e in questo caso è necessario scegliere un Cloud Provider che offre un ottimo livello di performance (es 99,95%).
Mi risulta che solo Amazon AWS, opportunamente configurato, permette di raggiungere un tale livello. L'altro candidato è Azure di Microsoft, a patto, come dicevo, di comprare i servizi necessari.
Come giustamente dicevi, ogni azienda (e anche chi utilizza il Cloud per fornire a sua volta servizi) deve dotarsi di un opportuno Disaster Recovery Plan.
Per AWS un link utile da cui partire: docs.aws.amazon.com/wellarchitected/late...ter-recovery-dr.html

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ultima Modifica: da Nadia Giusti.

Sicurezza Cloud 7 Mesi 2 Settimane fa #1308

  • Marco Del Rocca
  • Avatar di Marco Del Rocca Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 16
La gestione del Disaster Recovery dei Big dell'IT è garantita da una serie di misure per prevenire e proteggere danni ai dati che avete salvato nei loro Cloud. Dal Disaster recovery planning, al Chaos Engineering (sistemi che automatizzano le simulazioni di fallimenti informatici aiutando a correggerli e prevenirli). Inoltre, visto le tante strutture in loro possesso possono garantire l'incolumità dei dati e la continuità dei loro servizi anche in caso di un evento disastroso che coinvolga anche più strutture.
Ma se scaviamo più a fondo, si può trovare un possibile problema che, forse, dovrebbe metterci in allerta.
Ad esempio Google non specifica se questi sistemi di protezione sono attivi anche per gli account gratuiti o solo per i servizi a pagamento.
Che dire di Apple? Nel contratto di iCloud si legge: “Siete responsabili del backup, sul Vostro computer o altro dispositivo, di qualsiasi documento importante, immagine o altro Contenuto che archiviate sul Servizio o a cui accedete tramite il Servizio. Apple farà uso delle proprie ragionevoli capacità e della dovuta attenzione nel fornire il Servizio, ma Apple non garantisce che i Contenuti che archiviate o a cui accedete attraverso il Servizio non subiranno danni, alterazioni o perdite accidentali.”.
Anche Microsoft non è da meno, infatti nel Contratto di Servizi Microsoft alla sezione “Contenuto dell’Utente” si legge: "Microsoft consiglia vivamente all’Utente di effettuare copie di backup periodiche del proprio Contenuto. Microsoft non può essere ritenuta responsabile del Contenuto dell’Utente o del materiale caricato, archiviato o condiviso da terzi mediante i Servizi Microsoft."

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ultima Modifica: da Marco Del Rocca.

Sicurezza Cloud 8 Mesi 2 giorni fa #1279

  • Marco Del Rocca
  • Avatar di Marco Del Rocca Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 16
L'articolo Francia: incendio si abbatte su uno dei più grandi datacenter d’Europa, siti web in tilt e spettro data breach ha messo bene in evidenza la fragilità dei Server usati per conservare dati relativi a siti Web e Cloud, e l'importanza che le aziende mettano a punto un efficace “Disaster Recovery Plan”. Ma non dimentichiamoci che tutti noi ci appoggiamo a dei server per gestire i nostro account Google, Apple o Microsoft o quando usiamo dei cloud: Onedrive, Google Drive, Dropbox (solo per citare quelli più usati). Ma come le aziende proprietari di questi Cloud proteggono i loro server? Come possiamo accertarci che le immagini, i video e altri files che conserviamo in questi Cloud siano al sicuro? Se anche voi vi siete posti queste domande fatemelo sapere.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Pagina:
  • 1
Tempo creazione pagina: 0.284 secondi

TV Nove Italia, Nicola Bernardi intervistato alla trasmissione 9X5

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
Ho letto l'Informativa Privacy