NEWS

DPO nei casi critici e le situazioni d’emergenza: partecipa al sondaggio e ricevi la mini guida ‘Privacy Primi Passi’ in omaggio

Da quando il Gdpr ha introdotto la figura del Data Protection Officer, molti professionisti che ricoprono questo ruolo hanno compreso che devono svolgere non solo attività ordinarie, ma può capitare anche di essere coinvolti in casi che presentano delle criticità o vere e proprie emergenze che hanno un impatto sui dati personali, come è accaduto durante la pandemia, oppure come può succedere in caso in cui l’azienda venga colpita da un ransomware o da altri data breach, o altre situazioni emergenziali.

Sempre più spesso i DPO sono coinvolti in situazioni d'emergenza che impattano sui dati personali

Come se non bastasse già la complessità della normativa, anche le situazioni impreviste o inaspettate possono creare improvvisamente uno stato di crisi che deve essere gestito tempestivamente, complicando ulteriormente il carico delle attività ordinarie del DPO, che spesso deve camminare su campo minato.     

In che misura i DPO si trovano ad affrontare criticità o emergenze, e di quali tipologie? Quali situazioni preoccupano maggiormente i DPO e cosa si rivela importante per affrontarle in modo efficace? e a seguito di una criticità o un’emergenza gestita male può essere ritenuto responsabile il DPO?

Per comprendere meglio le circostanze in cui si trovano i DPO italiani quando devono affrontare situazioni del genere, e aiutarci a individuare i maggiori fabbisogni che hanno DPO e addetti ai lavori della protezione dei dati personali, Federprivacy ha avviato il sondaggio “Il ruolo del Data Protection Officer nei casi critici e nelle situazioni di emergenza” che si concluderà il 30 settembre 2022 e a cui sono invitati a partecipare tutti i professionisti che ricoprono questo ruolo.

Al termine del sondaggio (che richiede circa 7/8 minuti), oltre a visualizzare i risultati progressivi, Federprivacy dà a coloro che danno il proprio contributo la possibilità di ricevere in omaggio la nuova mini guida "Privacy Primi Passi" senza alcuna spesa di spedizione.

Il rapporto completo con i risultati definitivi del sondaggio sarà poi pubblicato nel mese di ottobre e reso gratuitamente disponibile sul sito di Federprivacy a tutta la comunità dei DPO e degli addetti ai lavori.




Note Autore

Federprivacy Federprivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: urp@federprivacy.org 

Prev Etica e privacy nei sistemi di Intelligenza Artificiale: Luciano Floridi al Privacy Day Forum 2023
Next Privacy News: la copertina del nuovo numero della rivista dedicato agli impatti del Decreto Trasparenza

Caffè Privacy: il data breach

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
Ho letto l'Informativa Privacy