NEWS

Anche l'operatore telefonico soggiace alla disciplina sul diritto d'accesso ai documenti della pubblica amministrazione

Al fine di verificare la correttezza dell'operato del Gestore e le modalità di esecuzione del servizio reso, il titolare di abbonamento a servizio di chiamata e di connessione Internet, può esercitare il diritto di accesso di cui alla storica legge 241/1990 al fine di ottenere: l'esibizione o il rilascio di copia conforme del tracciamento delle singole conversazioni e connessioni generate dalla sua utenza telefonica; il "retro-cartellino" delle sue segnalazioni; la documentazione relativa alle iniziative intraprese dal gestore telefonico in seguito alle segnalazioni di assistenza tecnica; le stringhe dei file di log relative alle connessioni effettuate; la documentazione attestante la velocità

Note Autore

Federprivacy Federprivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: urp@federprivacy.org 

Prev I controlli Green Pass tramite totem devono essere in linea con il Gdpr
Next Data Retention, riforma applicata anche ai processi in corso

Webinar 'Privacy e gestione del personale'

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
Ho letto l'Informativa Privacy