NEWS

Cosa è lo 'spamming'?

La parola "spam" deriva da sp(iced h)am, ovvero una 'carne suina speziata’, nome di una marca di carne in scatola di scarsissima qualità, e in ambito informatico si riferisce all'invio di uno stesso messaggio (annunci pubblicitari o catene di S.Antonio) ad un gran numero di utenti contemporaneamente, via email o newsgroup. A prescindere dal contenuto una mail è spam se: è spedita in massa e non è stata sollecitata dal ricevente.

Lo spam è legale? No. In Italia il ripetuto invio di posta elettronica non richiesta è soggetto a sanzioni

Lo spam è legale? No. In Italia il ripetuto invio di posta elettronica non richiesta e di messaggi a fini promozionali è oggetto di sanzioni amministrative e pecuniarie.

Le email spam più comuni sono messaggi che pubblicizzano prodotti che il destinatario non ha mai richiesto. La maggior parte delle volte le offerte riguardano prodotti illegali, quali medicinali senza ricetta o copie di firme di lusso. Tutti questi messaggi contengono sempre un link che rimanda a offerte apparentemente irripetibili o a siti truffa.

Altri tipi di email spam comuni sono messaggi falsi che richiedono donazioni o contributi in denaro per un fine completamente inventato. Un’altra comunicazione spam molto frequente è il Pishing (vedi definizione a parte).

Le email spam possono essere utilizzate anche per diffondere malware o virus, ovvero software malevoli e nocivi per computer o siti web come ad esempio virus trojan. Spesso questi programmi sono inviati sotto forma di allegato, con estensione mutata a “.pdf” o “.doc” per sembrare allegati innocui.

Modi per difendersi: Mantieni separati l’indirizzo email lavorativo e quello personale, non utilizzare la modalità “anteprima” per le email in arrivo (molti spammer sono in grado di produrre messaggi già dannosi dall’anteprima), mantieni protetto il tuo PC aggiornandolo costantemente e dotandoti di un programma Antivirus e Firewall.

Note Autore

Federprivacy Federprivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: urp@federprivacy.org 

Prev Cosa si intende per 'Cybersecurity'?
Next In cosa consiste lo 'sniffing'?

Presentazione libro Privacy, protezione e trattamento dei dati personali

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
Ho letto l'informativa privacy