NEWS

Le Privacy Enhancing Technologies e la sfida della condivisione sicura dei dati anonimizzati

Partiamo da un numero: la condivisione sicura dei dati potrebbe sbloccare a livello globale quasi 3 trilioni di dollari di Pil annuale nei prossimi 20 anni. Lo scrive McKinsey, avvertendo però che la riservatezza del dato sta in qualche modo frenando le ricadute dell’uso dei Big data.

Anche l'Istat in prima linea nella ricerca e sperimentazione di tecnologie per il miglioramento della privacy

Pensiamo ai dati clinici sui malati di Covid-19, alle informazioni finanziarie in possesso delle aziende, alla scuola e quindi alle informazioni sugli studenti. Se tutte queste informazione fossero rese anonime in modo sicuro in modo da non violare la privacy del cittadino o i segreti industriali di una azienda potrebbero essere analizzati come un bene pubblico e generare nuovi saperi a beneficio di tutta la comunità.

Queste informazioni non vengono condivise perché non c’è ancora una tecnologia affidabile in grado mantenere i dati anonimi e proteggerli dalla violazione da parte di cybercriminali.

Luca Tremolada

(Nella foto: Luca Tremolada, Coordinatore di Nova24Tech, si occupa di data journalism su Info Data Blog presso il Sole 24 Ore)

Se le aziende potessero essere certe che rimarrebbe segreto, potrebbero essere più disposte a renderlo disponibile allo Stato o all’università. Eppure, solo l’1% dei dati mondiali sia attualmente utilizzato per scopi di analisi e collaborazione.

Le Nazioni Unite insieme agli Istituti di statistica nazionali (tra cui Istat) stanno testando una tecnologia per condividere e analizzare i dati senza rivelare informazioni personali. Leggi l'articolo integrale su 24+

di Luca Tremolada (Il Sole 24 Ore,9 febbraio 2022)

Note Autore

Federprivacy Federprivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: urp@federprivacy.org 

Prev La cybersecurity è l’altra faccia della privacy
Next Attività di telemarketing più costose per le aziende, ma anche meno efficaci

Umberto Rapetto: più tutelati con Gdpr ma non bisogna abbassare la guardia

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
Ho letto l'Informativa Privacy