NEWS

Usa: Microsoft multata per violazione della privacy dei minori

Microsoft pagherà 20 milioni di dollari alle autorità federali statunitensi dopo aver scoperto che ha raccolto illegalmente dati sui bambini che hanno aperto un account Xbox.La Federal Trade Commission (FTC) ha raggiunto lunedì scorso un accordo con l’azienda, che prevede anche maggiori tutele per i bambini che giocano.Tra le altre violazioni, la FTC ha rilevato che Microsoft non ha informato i genitori sulle sue politiche di raccolta dei dati.

Microsoft pagherà 20 milioni di dollari per violazione della privacy dei minori

La FTC ha dichiarato che Microsoft ha violato il Children’s Online Privacy Protection Act (Legge sulla protezione della privacy online dei bambini) non ottenendo il consenso dei genitori e conservando i dati personali dei minori di 13 anni più a lungo del necessario per gli account creati prima del 2021. La legge prevede che i servizi online e i siti web rivolti ai bambini ottengano il consenso dei genitori e li informino dei dati personali raccolti sui loro figli. Gli utenti di Xbox devono creare un account per utilizzare alcuni servizi.

Durante la creazione vengono raccolte informazioni quali nome e cognome, indirizzo e-mail e data di nascita. Solo dopo aver ottenuto informazioni personali, come il numero di telefono del bambino, Microsoft ha chiesto l’autorizzazione dei genitori. Dal 2015 al 2020 Microsoft ha conservato “talvolta per anni” i dati relativi alla creazione dell’account, anche quando un genitore non ha completato la procedura, ha dichiarato la FTC in un comunicato.

L’azienda non ha inoltre informato i genitori di tutti i dati che stava raccogliendo, compresa l’immagine del profilo dell’utente, e che i dati venivano distribuiti a terzi. “Purtroppo non abbiamo soddisfatto le aspettative dei clienti e ci siamo impegnati a rispettare l’ordine per continuare a migliorare le nostre misure di sicurezza”, ha scritto Dave McCarthy, CVP di Xbox Player Services, in un post sul blog di Xbox. “Crediamo di poter e dover fare di più e rimarremo fermi nel nostro impegno per la sicurezza, la privacy e la protezione della nostra comunità”.

Come parte dell’accordo, Microsoft deve anche istituire nuove protezioni di sicurezza per i bambini. Tra queste, il mantenimento di un sistema di cancellazione di tutti i dati personali dopo due settimane se non viene ottenuto il consenso dei genitori.

Fonte: www.guidoscorza.it

Note Autore

Federprivacy Federprivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: urp@federprivacy.org 

Prev Usa: giudice del Texas vieta ChatGpt agli avvocati
Next Svezia: sanzione da 5 milioni di euro a Spotify per violazione del GDPR

Privacy Day Forum 2023: i momenti salienti

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
Ho letto l'Informativa Privacy