NEWS

La Norvegia sospende la app di tracciamento anti Covid-19 per problemi di privacy

In Norvegia le autorità sanitarie hanno annunciato di aver sospeso l’app progettata per aiutare a tracciare la diffusione del Coronavirus dopo che il Garante per la protezione dei dati scandinavo aveva dichiarato che questa era troppo invasiva per la privacy. Lanciata nel mese di aprile, l'app per smartphone denominata “Smittestopp” (ovvero arresto dell'infezione) è stata creata per raccogliere dati sui movimenti delle persone per aiutare le autorità a tracciare la diffusione del Covid-19 ed informare gli utenti se erano stati esposti a qualche persona portatrice del virus.

Molti Paesi europei hanno lanciato app anti Covid-19, ma devono rispettare la privacy

Venerdì scorso, l’autorità per la privacy “Datatilsynet” ha emesso un avvertimento che di fatto vietava all'Istituto norvegese di sanità pubblica il trattamento dei dati personali raccolti tramite l’app Smittestopp.

La Datatilsynet ha affermato che la diffusione del Coronavirus in Norvegia, è molto limitata, (600.000 utilizzatori sui 5,4 milioni di abitanti della nazione), così come è limitata l’efficacia dell'app a causa del basso numero di persone che la utilizzano, rendendone sproporzionato l’utilizzo rispetto all'invasività della privacy degli utenti, considerando peraltro che la scorsa settimana è stato registrato solo un numero esiguo di nuove infezioni giornaliere.

Dalla direzione dell'istituto di sanità pubblica norvegese, sono arrivate dichiarazioni di disaccordo con le valutazioni effettuate dall’agenzia per la protezione dei dati, ma l'istituto provvederebbe comunque ad eliminare tutti i dati dell'app, sospendendone la sua operatività.

Stoltenberg ha affermato che ciò indebolirebbe la risposta della Norvegia alla diffusione del coronavirus. "La pandemia non è finita", ha detto. L'app veniva utilizzata da 600.000 dei 5,4 milioni di abitanti della nazione scandinava. Sviluppata in Norvegia e scaricabile su base volontaria, l'applicazione utilizzava l'archiviazione centralizzata dei dati, come previsto in Francia e nel Regno Unito. La Norvegia, che ha riportato 242 decessi per coronavirus la scorsa settimana, sta registrando solo una manciata di nuove infezioni quotidiane.

Note Autore

Federprivacy Federprivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: urp@federprivacy.org 

Prev Usa, hacker violano la privacy di 4,5 milioni di pazienti
Next Pakistan, presto un garante per la privacy e una legge sulla protezione dei dati personali

TV Nove Italia, Nicola Bernardi intervistato alla trasmissione 9X5

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo