NEWS

Retroattiva la riforma sulle intercettazioni nei procedimenti contro la mafia

È retroattiva la norma sulle intercettazioni contro la criminalità organizzata approvata quest’estate con decreto. La disposizione infatti ha natura interpretativa e non processuale e quindi può essere applicata anche per il passato, nei procedimenti tuttora in corso. Ad affermarlo, intervenendo per la primissima volta sul punto è la Cassazione, con la sentenza n. 47643 della Seconda sezione penale depositata il 29 novembre.

La Suprema Corte scioglie i nodi nel primissimo intervento sul decreto intercettazioni di quest’estate

Fonte: Il Sole 24 Ore - di Giovanni Negri

Note Autore

FederPrivacy FederPrivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: [email protected] 

Prev Sistemi di Intelligenza Artificiale a misura di privacy
Next Sulle chat private valgono le regole deontologiche: scattano le sanzioni per i docenti che offendono la scuola

10 Consigli per prenotare online le vacanze senza brutte sorprese

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
Ho letto l'Informativa Privacy