NEWS

Intelligenza artificiale nel recruitment: i possibili rischi di criteri non neutrali e della profilazione dei candidati

L’intelligenza artificiale (IA) sta giocando un ruolo sempre più importante nella fase di recruitment, offrendo nuove opportunità e sfide per i processi di selezione del personale.

Intelligenza artificiale nel recruitment: i possibili rischi di criteri non neutrali e della profilazione dei candidati

Fonte: Il Sole 24 Ore - a cura di Vittorio De Luca, Alessandra Zilla e Martina De Angeli

Note Autore

FederPrivacy FederPrivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: [email protected] 

Prev Telecamera in condominio, quando il diritto alla sicurezza prevale sulla riservatezza
Next Corte di Giustizia UE: i requisiti per considerare un dato anonimizzato

Privacy Day Forum, dibattito e spunti: lo speciale di TV9

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
Ho letto l'Informativa Privacy