NEWS

Brasile, entra in vigore la nuova legge sulla protezione dei dati personali

Nelle prossime settimane in Brasile entrerà in vigore la nuova legge sulla protezione dei dati (Lei Geral de Proteção de Dados Pessoais) - Legge n. 13,709 / 2018 (LGPD). Anche se molto meno dettagliato, il LGPD brasiliano è simile al Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) dell'UE, e applica gli obblighi di protezione dei dati alle società che elaborano dati personali riguardanti residenti brasiliani.

La sede del Congresso del Brasile


Infatti, la nuova legge è applicabile non solo al trattamento dei dati effettuati in Brasile o che coinvolgono dati provenienti da individui situati nel territorio nazionale, ma anche a trattamenti effettuati all'estero purché con dati raccolti nel territorio nazionale o allo scopo l’offerta o la fornitura dei beni o servizi a persone residenti in Brasile.

Tra le varie previsioni, la nuova normativa sulla privacy del Brasile richiede determinate basi legali per l'elaborazione dei dati e fornisce ai residenti brasiliani molti diritti elencati sui loro dati personali.

In alcuni casi, il consenso del titolare può essere esentato, ad esempio, se necessario per l'esecuzione del contratto o le procedure preliminari relative a un contratto che coinvolge il titolare, per l’adempimento di obblighi legali o regolamentari, per l'esercizio dei diritti nei procedimenti giudiziari, amministrativo o arbitrale, o quando vi è un “interesse legittimo” da parte che tratta i dati. Salvo quanto espressamente previsto, il trattamento richiede il consenso esplicito e specifico del titolare, ottenuto sulla base di chiare informazioni sullo scopo, sulla forma e sulla durata di tale trattamento.

La tempistica dell'attuazione del LGPD era in evoluzione da mesi, e originariamente avrebbe dovuto entrare in vigore il 16 agosto 2020, poi a causa della pandemia Covid-19 il Congresso brasiliano ne aveva posticipata l’entrata in vigore.

Benché le disposizioni del LGPD in materia di sanzioni saranno successivamente applicate solo dal 1° agosto 2021, fin da subito qualsiasi residente brasiliano danneggiato da una violazione della legge potrà esercitare i propri diritti.

Note Autore

Federprivacy Federprivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: urp@federprivacy.org 

Prev Hacker cinesi violano i server della rete di computer del Vaticano

Privacy Officer: come si svolgono gli esami di Certificazione TÜV

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
Ho letto l'informativa privacy