NEWS

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO:

privacy e aste giudiziarie 1 Anno 8 Mesi fa #383

  • Nicola Maria Viscanti
  • Avatar di Nicola Maria Viscanti
  • Offline
  • Messaggi: 57
Salve,
indubbiamente la condotta dell'Istituto deputato a procedere con le operazioni di vendita è, sotto un profilo del trattamento dei dati, censurabile. Ricordo che Il gruppo di lavoro dei Garanti Europei ha precisato, nel 2004, che anche le immagini, quando consentono di identificare le persone, sono dati personali.
Per quanto attiene all'introduzione di un giudizio, presumo che intendesse riferirsi a un procedimento per ottenere un risarcimento dei danni conseguente alla violazione.
In questo caso occorre tenere presente che il danno va provato salva, comunque, la possibilità di ricorrere ai sensi dell'art. 1226 c.c ad una liquidazione equitativa.
Saluti

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

privacy e aste giudiziarie 1 Anno 8 Mesi fa #382

  • Annamaria Falanga
  • Avatar di Annamaria Falanga Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 3
MI CHIEDO SE E' LECITA LA SITUAZONE CEH VADO A DESCRIVERE:
UN CLIENTE, SOCIO DI SOCIETA', SI TROVA IL MOBILIO DI CASA IPOTECATO, ANCHE SE DA COMODATO REGISTRATO, I BENI APPARTENGONO ALLA MOGLIE.
I BENI VENGONO PUBBLICATI SUL PORTALE ASTA GIUDIZIARIA E IN UNA DELLE FOTO CHE RIPORTANO I BENI IPOTECATI, SI VEDE FOTOGRAFATA PER ERRORE ANCHE LA MOGLIE DEL MIO CLIENTE, CHE CON IL PROCEDIMENTO DI RECUPERO NON C'ENTRA NULLA. CI SONO I PRESUPPOSTI PER AVVIARE UN GIUDIZIO? GRAZIE

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Pagina:
  • 1
Tempo creazione pagina: 0.277 secondi

Domenico Laforenza, presidente del CNR di Pisa, al 7° Privacy Day Forum

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
Ho letto l'informativa privacy