NEWS

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO:

Agenzia interinale e ruolo in ambito privacy 3 Mesi 3 giorni fa #1033

Rispondo molto sinteticamente che nei panni dell'azienda utilizzatrice non esiterei un attimo a formare, istruire, nominare e autorizzare ai trattamenti i lavoratori somministrati, alla stessa stregua di tutti gli altri lavoratori. La dipendenza funzionale - ancorché non formale e gerarchica - di questi lavoratori dall'utilizzatore è più che sufficiente a giustificare tale decisione. Si consideri poi che mentre l'utilizzatore è ben tenuto (...!) a conoscere e a mappare i trattamenti di dati personali all'interno della propria organizzazione, non altrettanto può essere per l'agenzia di somministrazione perché o nella misura in cui non ne ha alcun motivo. E' da precisare che l'agenzia non tratta dati per conto del cliente/utilizzatore, lo schema dell'art. 28 appare qui del tutto fuori luogo.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Agenzia interinale e ruolo in ambito privacy 3 Mesi 3 giorni fa #1032

Buongiorno dott. Marini,

mi permetto di porre questi ulteriori spunti di riflessione:

nel caso, ad esempio, di lavoratori interinali in ambito sanitario, questi ultimi si troveranno a trattare dati anche particolari di pazienti di cui è titolare l'azienda utilizzatrice e non l'agenzia interinale da cui essi dipendono. In questo caso, formalmente, l'agenzia interinale potrebbe essere nominata Responsabile del trattamento (ex art. 28) perché tratta (attraverso i suoi lavoratori) dati per conto del titolare. E' anche vero però che sembrerebbe logico fosse l'azienda utilizzatrice a istruire i lavoratori in merito alle proprie procedure privacy e a somministrare le Nomine a Incaricati del trattamento al personale seppur interinale e non direttamente alla sue dipendenze.

Anche per quanto riguarda i dati del lavoratore interinale trattati dall'azienda utilizzatrice, ci sono pareri discordanti: secondo alcuni l'agenzia interinale dovrebbe nominare l'azienda Responsabile del trattamento perché questa sarebbe l'unica base giuridica legittimante. Secondo altri potrebbero nominarsi contitolari oppure per altri ancora (es. Assolavoro) agenzia e azienda sono semplicemente due titolari autonomi.
A mio modesto avviso, sarebbe bene che l'Autorità Garante facesse chiarezza in maniera inequivocabile sulla questione.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Agenzia interinale e ruolo in ambito privacy 1 Anno 2 Mesi fa #620

Una informativa ex art. 13 o 14 del Regolamento UE 2016/679, a seconda che i dati personali siano raccolti presso l'interessato o siano forniti dall'agenzia di somministrazione di lavoro.
L'agenzia avrà già fornito una propria informativa al lavoratore al momento dell'instaurazione del rapporto con il medesimo, che da essa continuerà a dipendere gerarchicamente quando sarà inviato in missione presso l'impresa utilizzatrice.
Questa a sua volta tratterà i dati nell'ambito del rapporto di dipendenza funzionale ed è ragionevole pensare che alcuni dati personali (quelli anagrafici e curriculari) li riceverà direttamente dalla agenzia, altri li acquisirà inevitabilmente durante lo svolgimento della missione.
Potrebbe dunque essere redatta, per semplicità, una unica informativa, da parte della società utilizzatrice, che tenesse conto di questa distinzione nella raccolta.
In ogni caso, il contenuto effettivo della informativa è sempre da modulare in coerenza con le caratteristiche della fattispecie concreta.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Agenzia interinale e ruolo in ambito privacy 1 Anno 2 Mesi fa #619

  • Francesca Giglioli
  • Avatar di Francesca Giglioli
  • Offline
  • Messaggi: 1
Buongiorno,
se io ho una società con dipendenti con agenzia del lavoro (ex-interinale) quale informativa sono tenuta a far firmare per essere in regola?
Grazie

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Agenzia interinale e ruolo in ambito privacy 1 Anno 7 Mesi fa #513

  • Generoso Testa
  • Avatar di Generoso Testa Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 3
Gentile dott. Paolo Marini grazie per la risposta; effettivamente la mia domanda era piuttosto generica ma, nonostante questo, è riuscito nell'intento di darmi alcune delucidazioni.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Agenzia interinale e ruolo in ambito privacy 1 Anno 7 Mesi fa #512

Come Lei sa non esistono (per fortuna) disposizioni del Regolamento UE 2016/679 che inquadrano i soggetti 'privacy' secondo le attività che svolgono ed ogni ipotesi di inquadramento deve essere formulata prendendo a riferimento la realtà concreta che ci interpella.
Ciò premesso, il servizio svolto dalle Agenzie per il lavoro (ex-interinali) consiste nella fornitura di proprio personale dipendente ad aziende/enti utilizzatori. In questo senso potrebbe risultare incongrua o insoddisfacente la qualificazione dell'Agenzia quale Responsabile (art. 28), nel misura in cui l'Agenzia propriamente non tratta dati per conto del Titolare.
L'alternativa potrebbe giocarsi tra Titolare (autonomo) e Contitolare del trattamento, tenendo presente che il lavoratore dipende gerarchicamente dall'Agenzia e funzionalmente dall'impresa/ente utilizzatore.
In ogni caso, gli accordi contrattuali tra fornitore e utilizzatore e il concreto sviluppo del rapporto sono decisivi per optare per una delle soluzioni prospettate dal Regolamento.
Aggiungo e concludo che nell'indagine sulla possibile contitolarità può essere opportuno prendere in esame il parere 1/2010 del Gruppo articolo 29.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ultima Modifica: da Paolo Marini.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
Tempo creazione pagina: 0.537 secondi

Paolo Balboni spiega gli scenari della privacy europea alla luce del Dgls 101/2018

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
Ho letto l'Informativa Privacy