NEWS

Minacce informatiche: boom del phishing, crollano i ransomware

E' boom del phishing. Crollano i ransomware, quei virus che prendono in ostaggio un dispositivo e per riavere indietro i propri dati bisogna pagare un riscatto agli hacker. Crescono invece i criptominer, virus che vengono installati sui computer delle vittime a loro insaputa, rubando la potenza di calcolo necessaria per coniare valute digitali come i bitcoin. A dare un quadro delle minacce informatiche è il Microsoft Security Intelligence Report 2018.

L'indagine è il risultato dell'analisi di 6.500 miliardi di minacce che transitano nel Cloud di Microsoft ogni giorno e dei dati di migliaia di ricercatori che operano nel campo della sicurezza mondiale.

Secondo l'analisi, il 'phishing' si conferma il metodo di attacco preferito dai cyber criminali: tra gennaio e dicembre 2018 la percentuale di messaggi malevoli contenuti nelle email in arrivo è aumentata del 250%.

"Questo trend non è una sorpresa e non sembra destinato a cambiare nel prossimo futuro - spiegano gli esperti - Gli attaccanti hanno cambiato le proprie tattiche in risposta agli strumenti e alle tecniche di rilevamento sempre più sofisticate, riducendo la durata delle campagne".

Crollano del 60%, invece, gli attacchi ransomware che nel 2017 avevano rappresentato una delle più diffuse e pericolose minacce di sicurezza.

"La diminuzione è dovuta alla maggiore sofisticatezza delle tecnologie di difesa e alla crescente attenzione degli utenti - sottolinea Microsoft - Tuttavia, in Italia i ransomware rappresentano ancora uno dei primi vettori di attacco per le aziende pubbliche che resistono nell' utilizzare strumenti di difesa"

Fonte: Ansa

Note sull'autore

Federprivacy Federprivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: urp@federprivacy.it 

Prev Gdpr, solo il 23% delle imprese si sono adeguate
Next A Roma la 56esima edizione del Master Privacy Officer

Ue, rischio multe per chi non si adegua a regolamento protezione dati

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
captcha 
Ho letto l'informativa sulla privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali