NEWS

Le ultime pronunce del Comitato Europeo per la Protezione dei Dati

L’8 e il 9 ottobre, le Autorità garanti della protezione dei dati del SEE e il Garante europeo della protezione dei dati, riuniti in seno al Comitato europeo per la protezione dei dati, si sono incontrati per la quattordicesima sessione plenaria. Nel corso della riunione sono stati affrontati numerosi temi.

Linee-guida sulla liceità del trattamento svolto da servizi online sulla base di contratti (articolo 6, paragrafo 1, lettera b)) - Il Comitato ha adottato una versione definitiva delle linee-guida sull'ambito e sull'applicazione dell'articolo 6, paragrafo 1, lettera b), del regolamento generale sulla protezione dei dati nel contesto dei servizi della società dell'informazione. A seguito di una consultazione pubblica sono stati inclusi nel testo alcuni punti di chiarimento. Nelle linee-guida il Comitato formula osservazioni generali in merito ai principi di protezione dei dati e all'interazione dell'articolo 6, paragrafo 1, lettera b) con altre basi giuridiche. Inoltre, le linee-guida contengono indicazioni sull'applicabilità dell'articolo 6, paragrafo 1, lettera b), in caso di aggregazione di servizi distinti e di risoluzione del contratto.

Parere ai sensi dell’Art. 64 sulle BCR di Equinix - Il Comitato ha adottato il parere sul progetto di decisione riguardante le norme vincolanti d'impresa (BCR) di Equinix, trasmessogli dall’Autorità del Regno Unito (Information Commissioner’s Office, ICO). Il Comitato è del parere che le BCR in questione contengano tutti gli elementi richiesti ai sensi dell'articolo 47 del regolamento generale sulla protezione dei dati e del documento WP256 rev01 e offrano garanzie adeguate.

Dati del codice di prenotazione (PNR) - Il Comitato ha adottato una lettera in risposta alla lettera della deputata al Parlamento europeo Sophie in't Veld relativa alla rinegoziazione dell’accordo PNR con il Canada e al suo impatto su altri accordi PNR. Nella sua risposta il Comitato rileva che il progetto di accordo non gli è stato ancora sottoposto, ma che il Comitato è pronto a emettere il relativo parere. La lettera richiama inoltre una precedente lettera inviata alla Commissione europea dal Gruppo « Articolo 29 » (WP29) a seguito del parere della Corte di giustizia dell'Unione europea (CGUE) sul primo progetto di accordo PNR con il Canada.

Risposta al Gruppo di lavoro del Consiglio sul "Codice antidoping sportivo" (WADA) - Il Comitato ha adottato la risposta alla richiesta presentata dal Gruppo di lavoro "Sport" del Consiglio relativamente al processo di revisione in corso del codice mondiale antidoping (WADA). Nella sua lettera, il Comitato ricorda due pareri del WP29 sulle versioni precedenti del codice WADA. La lettera evidenzia che sono stati compiuti progressi in relazione alle garanzie per la tutela della vita privata e la protezione dei dati contenute nella nuova versione del codice e delle rispettive norme, ma che permangono alcune preoccupazioni importanti

Fonte: Garante Privacy

Note sull'autore

Federprivacy Federprivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: urp@federprivacy.it 

Prev Gdpr, il Garante per la Privacy al lavoro su uno strumento di autovalutazione per le Pmi
Next Nautica da diporto, il Garante chiede maggiori tutele per i dati personali

Domenico Laforenza, presidente del CNR di Pisa, al 7° Privacy Day Forum

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo