NEWS

Usa: Class action con l'accusa di violazione privacy degli utenti, TikTok paga 92 milioni di dollari

 

ByteDance, società proprietaria di TikTok, ha chiuso dopo oltre un anno una class action negli Stati Uniti per violazione delle norme sulla privacy. ByteDance ha accettato di pagare 92 milioni di dollari per porre fine al contenzioso, anche se la celebre piattaforma social si è sempre dichiarata innocente ed ha respinto tutte le accuse.

TikTok si dichiara innocente ma paga 92 milioni di dollari per uso improprio di dati personali

"Anche se non siamo d'accordo con le affermazioni, piuttosto che affrontare un lungo contenzioso, vorremmo concentrare i nostri sforzi sulla creazione di un'esperienza sicura e gioiosa per la comunità di TikTok", ha dichiarato TikTok.

Nello specifico, l'azione collettiva contro ByteDance e TikTok raccoglieva 21 differenti proposte di class action. Secondo i querelanti, il social si sarebbe impossessato di dati altamente sensibili degli utenti, che includono dati biometrici per riconoscerne età, etnia, sesso e per controllarne passioni e interessi al fine di trarre profitti dalla pubblicità mirata.

L'accordo pattuito dalle due parti prevede l'annullamento di tutti i comportamenti che potrebbero compromettere i dati sensibili degli utenti, a meno che questo non venga espressamente esplicitato nella privacy del social. Questi dati includono dati biometrici, relativi al posizionamento GPS e l'invio o l'archiviazione dei dati personali al di fuori degli Stati Uniti.

TikTok non è nuova ad accuse legate al tema privacy. Nel dicembre del 2019 ha chiuso un contenzioso per aver collezionato dati di minori. Più recentemente in Italia, in seguito alla tragedia di Palermo, il Garante per la protezione dei dati personali ha disposto il blocco immediato della raccolta di dati degli utenti per i quali non vi sia nessuna certezza dell'età. Successivamente, il Garante ha imposto all'app la verifica dell'effettiva età degli utenti, provvedimento partito lo scorso 9 febbraio.

Fonte: Quotidiano.net

Note Autore

Federprivacy Federprivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: urp@federprivacy.org 

Prev Olanda: sanzione da 400mila euro ad un ospedale per insufficienti misure di sicurezza sulle cartelle cliniche dei pazienti
Next Cipro: banca lascia i locali presi in affitto ma dimentica un caveau contenente le pratiche dei clienti

Pierluigi Perri al Workshop Gdpr

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
Ho letto l'Informativa Privacy