NEWS

Federprivacy, nuovi membri nel direttivo e nel comitato scientifico

Novità in seno a Federprivacy con l'elezione di due nuovi membri nel consiglio direttivo, e l'ingresso di Michele Iaselli come coordinatore del Comitato Scientifico. Adeguato lo statuto alle richieste del Mise per il rispetto della Legge 4/2013. Un delegato per ogni provincia d'Italia entro la fine del 2019. Attestato di Qualità e certificazione TÜV necessari per ricoprire il ruolo di referente provinciale. Bernardi: "Certificazione Privacy Officer basata su nostro schema proprietario ha portato finora valore aggiunto più concreto rispetto alla Norma UNI 11697:2017 sul DPO

Firenze, 25 luglio 2019 - Si è svolta all'insegna della "dialettica democratica" l'assemblea annuale dei soci di Federprivacy, che ai sensi della Legge 4/2013 è iscritta al Ministero dello Sviluppo Economico, e proprio quest'ultimo con la Circolare Direttoriale n.3708/C aveva espressamente richiesto un sistema di rinnovamento delle cariche elettive nel rispetto della normativa sulle associazioni professionali non organizzate in ordini o collegi.

Nelle delibere assunte ieri dall'assemblea è stato infatti approvato l'aggiornamento dello statuto per rispondere alle prescrizioni del Mise, prevedendo il rinnovo delle cariche elettive con mandato di cinque anni non rinnovabili, e attuando una significativa rotazione con l'inserimento da subito di due nuovi membri nel Consiglio Direttivo, ovvero Luciano Corino (nella foto sotto), consulente in materia di data protection e socio storico dell'Associazione che per diversi anni ha fatto parte del Comitato Scientifico di Federprivacy, e del socio Sandro Panzieri, commercialista di professione, con il ruolo di Tesoriere.

E i cambiamenti nei ruoli in seno a Federprivacy non hanno riguardato solo il direttivo, ma anche il Comitato di Vigilanza e il Comitato Scientifico, di cui è entrato a far parte come coordinatore Michele Iaselli (nella soto sotto), avvocato esperto di privacy e docente di informatica giuridica presso l'Università di Cassino.

Trai prossimi obiettivi dell'Associazione all'ordine del giorno ed approvati dall'assemblea, c'è adesso quello di consolidare la presenza sul territorio nazionale con l'individuazione di un delegato per coprire ogni provincia d'Italia entro la fine del 2019.

In conformità anche all'art.30 dello statuto, la delibera dell'assemblea prevede che i delegati dovranno essere scelti dal Consiglio Direttivo dando la precedenza a soci membri attivi nelle attività istituzionali da almeno due anni con elevate competenze che dovranno essere dimostrate con il possesso dell'Attestato di Qualità dei servizi che l'Associazione rilascia proprio ai sensi della Legge 4/2013, e della certificazione delle competenze di Privacy Officer rilasciata da TÜV Italia sullo schema proprietario della stessa Federprivacy. A proposito dell'adozione di tali criteri, il presidente Nicola Bernardi ha spiegato:

"Proseguendo nel lavoro fatto negli scorsi anni, anche nella scelta dei delegati vogliamo puntare sulla qualità, e per questo è stato necessario un giro di vite stringendo sui requisiti dei membri a cui deve essere affidato il ruolo di referente provinciale. Per questo, ha sottolineato Bernardi - procederemo con le nuove nomine, e con la verifica complessiva dei requisiti di coloro che già rivestono tale ruolo, sulla base delle credenziali oggettive e soprattutto del possesso della certificazione di Privacy Officer rilasciata da TÜV, che è frutto della nostra esperienza di tutti questi anni, e che a nostro avviso ha portato alla nostra categoria professionale un valore aggiunto più concreto rispetto a quello riscontrato finora con la Norma UNI 11697:2017 sul Data Protection Officer".

Federprivacy, è un'associazione fondata nel 2008 iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013 sulle professioni non organizzate in ordini e collegi, e tra gli oltre dodicimila utenti iscritti conta più di duemila soci membri, che vengono regolarmente informati ed aggiornati sulla materia attraverso newsletter settimanali, banche dati, circolari, ed altri strumenti messi a disposizione degli associati.

Note sull'autore

Federprivacy Federprivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: urp@federprivacy.it 

Prev Master Privacy Officer e Consulente della Privacy, speciale edizione executive in Toscana
Next La figura del Data Protection Officer spiegata in un videoclip di 3 minuti

Paolo Balboni spiega gli scenari della privacy europea alla luce del Dgls 101/2018

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo