NEWS

Facebook, multa di 600mila euro dal Garante Privacy inglese per Cambridge Analytica

Facebook ha ricevuto una multa di 500.000 sterline (quasi 600.000 euro) dall'autorità britannica garante della protezione dei dati. Multa comminata per il suo ruolo nello scandalo dei dati di Cambridge Analytica, lo scrive il sito della BBC. L'ufficio del Commissario per le informazioni (ICO) ha affermato che Facebook ha lasciato che si verificasse una "grave violazione" della legge. La multa è il massimo consentito dalle vecchie regole sulla protezione dei dati applicate prima che GDPR entrasse in vigore a maggio.

Secondo l'ICO, Facebook ha dato agli sviluppatori di app l'accesso ai dati delle persone "senza un chiaro consenso". A luglio, l'ICO ha notificato al social network che intendeva emettere l'ammenda massima.

Confermando la multa, l'autorità sottolinea in una dichiarazione che "tra il 2007 e il 2014, Facebook ha elaborato ingiustamente le informazioni personali degli utenti consentendo agli sviluppatori di applicazioni di accedere alle loro informazioni senza un consenso sufficientemente chiaro e informato e consentendo l'accesso anche se gli utenti non avevano scaricato l'app , ma erano semplicemente "amici" di persone che l'avevano fatto".

Fonte: Rainews

Note sull'autore

Federprivacy Federprivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: urp@federprivacy.it 

Prev Solo l'8% dei consumatori si fida delle imprese per tenere al sicuro i propri dati personali
Next Attacco hacker a 3 miliardi di account mail, Yahoo risarcirà 50 milioni di dollari

Pubblicità su misura in televisione con la "Addressable TV", occhio alla privacy

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
captcha 
Ho letto l'informativa sulla privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali