NEWS

Indice articoli



Art. 17 - La corrispondenza tra Federprivacy ed i suoi iscritti, in entrambe le direzioni,  e tra un iscritto e l’altro, è sempre riservata e strettamente personale, e non deve essere divulgata a terzi.

Art. 18 - Qualora sorgano divergenze o contrasti tra iscritti,  questi dovranno essere sottoposti  preventivamente a conciliazione presso il Consiglio Direttivo di Federprivacy, il quale valuterà il  caso, promovendo quando possibile una soluzione amichevole della  lite incipiente.

Art. 19 - Fermo restando tutti i requisiti contenuti nel presente codice etico, il diritto alla permanenza come iscritto in Federprivacy  è subordinata al pagamento entro la scadenza della quota annuale di associazione corrispondente all'importo dovuto per la modalità prescelta.

Art. 20 - Per quanto riguarda il trattamento dei dati personali dell'iscritto, premesso quanto specificato  all' Art. 7 del presente codice etico, Federprivacy in qualità di  titolare del trattamento, assicura che questi saranno trattati in conformità con la legislazione applicabile in materia, nelle modalità descritte nell'informativa privacy pubblicata nel sito dell'Associazione. 

Art. 21 - Il membro iscritto che usufruisce e partecipa alle attività di discussione della Community nel sito di Federprivacy, è tenuto ad adoperare un linguaggio convenevole, evitando ogni forma di espressione triviale o qualsiasi parola volgare, incentrando le proprie argomentazioni sulla materia della privacy e di altri soggetti affini. I moderatori potranno, a loro insindacabile giudizio, cancellare frasi o espressioni ritenute in contrasto con i regolamenti dell'Associazione, facendone a loro discrezione relativa comunicazione all'amministratore del portale, e nei casi più gravi, anche al Consiglio Direttivo di Federprivacy.

Art. 22 - Il  membro iscritto che, si avvale della possibilità di caricare immagini o filmati rispettivamente nella Photo Gallery e nella Video Gallery del sito dell'Associazione , è tenuto a inserire materiale pertinente agli scopi e alle finalità associative, mantenendo sempre e in ogni caso assoluto rispetto e neutralità nei confronti di ogni forma di autorità, in conformità alla filosofia di Federprivacy, apolitica, aconfessionale e indipendente. E' fatto altresì assoluto divieto di inserire immagini a carattere pornografico, contro la pubblica morale, o in qualsiasi modo che contravvengono alla legge vigente in Italia. I moderatori potranno, a loro insindacabile giudizio, rimuovere immagini o filmati ritenuti in contrasto con il regolamento, facendone a loro discrezione relativa comunicazione all'amministratore del portale, e nei casi più significativi, anche al Presidente di Federprivacy.

Art. 23 - L'iscritto che è abilitato ad inserire eventi nel calendario del sito dell'Associazione, è tenuto a censire e descrivere corsi, seminari, o altri avvenimenti attinenti agli scopi e alle finalità associative sul tema del trattamento dei dati personali, o altri temi afferenti, quali ad esempio di carattere giuridico o informatico. L'amministratore del sito, potrà, a suo insindacabile giudizio, rimuovere o respingere eventi caricati da iscritti  che divergano palesemente da quanto previsto nel presente regolamento. 

Art. 25 -  Il membro iscritto  che è abilitato a pubblicare articoli sul sito dell'Associazione, si assume la piena responsabilità dei contenuti pubblicati, ed è tenuto a sottoporre temi attinenti gli scopi e alle finalità associative sul tema del trattamento dei dati personali, o altri materie afferenti, quali ad esempio di carattere giuridico o informatico, adoperando un linguaggio convenevole, evitando ogni forma di espressione triviale o qualsiasi parola volgare, mantenendo altresì assoluto rispetto e neutralità nei confronti di ogni forma di autorità, in conformità alla filosofia di Federprivacy, apolitica, aconfessionale e indipendente. L'amministratore del sito, potrà, a suo insindacabile giudizio, respingere, o rettificare prima di pubblicare,  articoli sottoposti da soci  che divergano palesemente da quanto previsto nel presente codice etico.

Art. 26 - Il membro iscritto che si avvale dello spazio web o delle funzioni accessibili attraverso le credenziali di accesso all'area riservata, è tenuto al rispetto dell'intera legislazione vigente italiana, e pertanto sarà ritenuto direttamente responsabile dei file da lui caricati, rispondendo in particolare per violazioni riguardanti le leggi riguardanti il copyright, pedopornografia, e le leggi antiterrorismo. Qualora il membro iscritto carichi dall'area riservata solo a lui accessibile mediante credenziali di autenticazione files contenenti dati sensibili, egli deve preventivamente crittografare, cifrare, o criptare tali dati a sua cura secondo le disposizioni di legge vigenti per tali tipologie di dati.

Art. 27 - Le credenziali di accesso all'area riservata, (username e password), sono strettamente riservate e personali, e quindi non cedibili a terzi. A tale proposito, Federprivacy declina ogni responsabilità per accessi non autorizzati effettuati con credenziali personali dell'iscritto, e invita nel caso di ogni minimo dubbio sulla esclusiva conoscenza di tali dati, a cambiare senza indugio la password, direttamente dal menù personale soci dell'area riservata, con l'apposita funzione.

Art. 29 - Ogni reclamo o segnalazioni da parte degli iscritti o del consumatore cittadino deve essere inoltrato esclusivamente tramite lo "Sportello per il cittadino consumatore" dell'Associazione direttamente raggiungibile dalla home page del sito dell'Associazione . Ai reclami e alle segnalazioni viene data risposta all'iscritto entro 15 giorni lavorativi dalla data di ricevimento, con un impegno dell’associazione professionale di addivenire ad una risoluzione concordata della controversia segnalata dal consumatore. Per i reclami inviati attraverso modalità diverse dalla procedura web non è garantita la corretta gestione degli stessi e la conseguente risposta nei termini di prassi.

  

Art. 29 - Qualora il tentativo di addivenire ad una risoluzione concordata della controversia segnalata dal cittadino consumatore non sortisca effetto positivo, o per ogni altro genere di contenziosi riguardante l'Associazione, il Foro competente stabilito è esclusivamente quello di Firenze, salvo diverse disposizioni di legge. 

Il nuovo sistema sanzionatorio dopo il Dlgs 101/2018

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
captcha 
Ho letto l'informativa sulla privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali